info@davidumbrico.com
venerdì, Giugno 21, 2024
Basket

Franco Casalini slaccia per sempre le scarpette rosse

349views

In lutto il basket meneghino

L’Olimpia Milano piange la morte del suo storico allenatore

Ci ha lasciati qualche giorno fa a 70 anni Franco Casalini, morto per infarto nella sua abitazione. Tutto l’ambiente dell’Olimpia Milano è scosso da questa terribile notizia, nessuno era pronto a salutare così presto uno che della pallacanestro ne ha fatto una ragione di vita. E’ stato più che un semplice allenatore per l’Olimpia; vinse coppa intercontinentale, coppa campioni e scudetto tra l’87 e l’89, praticamente tutto. Nasceva a Milano nel 1952 e prima di essere l’head coach della squadra maggiore meneghina, ha ricoperto altri ruoli fondamentali come l’allenatore delle giovanili tra cadetti e juniores conquistando quattro scudetti, e soprattutto è stato il vice, per nove anni, del grande Dan Peterson quando ancora giocava Mike D’Antoni. Si ricorderà sempre la bella persona che era, appassionato di pallacanestro come nessuno, e innamorato dell’Olimpia Milano. Diceva infatti della squadra bianco-rossa che fosse la sua famiglia dato che non era sposato ne aveva figli, per lui era semplicemente tutto. In molti lo ricordano, grandi campioni come Dino Meneghin, Dan Peterson e Ettore Messina (attuale coach dell’Olimpia), testimoniano come fosse amico e compagno leale, uomo intelligente e simpatico, allenatore preparato e modesto negli atteggiamenti. La sua sapienza, la sua ironia (si definiva Casaleinstain), il suo conoscere e amare la pallacanestro lo hanno portato ad essere anche la voce di questo sport per alcune emittenti televisive come Sky e Eurosport. Casalini è inoltre membro della Hall of Fame del club milanese per il quale è stato anche uno dei selezionatori originali.

Diciotto anni passati insieme non si dimenticano, la sua prematura scomparsa addolora tutto l’ambiente che ora si prenderà l’impegno di non dimenticarlo mai come affermato dal patron Armani e dal presidente Dell’Orco nel saluto al loro caro Franco.

Leave a Response