info@davidumbrico.com
venerdì, Giugno 21, 2024
editorialiSci

Goggia, altra caduta altro crack 

Sofia cade in allenamento e saluta così la stagione

55views

Non esiste pace per la bergamasca campionessa di sci Sofia Goggia. L’azzurra si trovava per una seduta di  allenamento sulla pista Casola, nel comprensorio di Pontedilegno-Tonale (Brescia).

Dopo una rovinosa  caduta, l’atleta è stata trasportata via in elicottero e successivamente operata con successo presso la Clinica  La Madonnina di Milano dal dottor Andrea Panzeri, Presidente della Commissione Medica FISI, per la  riduzione di una frattura articolare scomposta pluriframmentaria del pilone tibiale destro. L’operazione è perfettamente riuscita, all’atleta è stata applicata una placca con sette viti e osserverà un periodo di riposo e  scarico di circa 40 giorni, per poi cominciare la parte più attiva della fisioterapia, che avrà comunque inizio già dai prossimi giorni.

Sofia come al solito non si è risparmiata nemmeno in allenamento, alla ricerca  costante della perfezione e della velocità, per superare gli altri ma soprattutto sé stessa. Non ha mai mollato  e di certo non lo farà ora, si è ripresa sempre dopo una serie di importanti infortuni, ricordo solo l’ultimo a Cortina il 23 gennaio 2022 quando riporta una microfrattura al perone, una distorsione al ginocchio sinistro  e la lesione del legamento crociato. Dopo un recupero record di 23 giorni salta la cerimonia d’apertura ma  conquista un incredibile argento olimpico a Yanqing in Cina. In questo momento Sofia era in 5° posizione  nella classifica generale di Coppa del mondo (792 punti), 1° in quella di discesa (+89 su Venier) e 4° in  SuperG.

La rivedremo ormai con gli sci a inizio stagione prossima, sempre con tanta voglia di fare e di  vincere, sperando che tutto questo possa dargli la forza di arrivare pronta e sana alle olimpiadi di casa. 

Raramente si vedono atlete e atleti che lavorano sodo come Sofia Goggia, poche vacanze, poco svago e  sempre in “moto” per arrivare pronta al cancelletto di partenza alla prima stagionale.

Adesso sarà più dura,  soprattutto mentalmente, perché arrivi ad un certo punto che non sai più darti spiegazioni dell’accanimento  che ti viene riservato. Ora serve resettare il più possibile, ed essere più fredde della neve.

Forza Sofi.