info@davidumbrico.com
sabato, Luglio 20, 2024
Tennis

Lo svizzero ha deciso il suo futuro

96views

Lo svizzero ha deciso il suo futuro

L’ultimo ricamo di Roger Federer

Il Re del tennis a 41 anni giocherà la Laver Cup prima di salutare il tennis giocato

Poco fa tramite i propri canali social, Roger Federer ha annunciato il ritiro dal tennis professionistico. Notizia che ha scosso e commosso tutto il mondo dello sport che subito si è speso con messaggi, post e attestati di stima nei suoi confronti. Decisione che era sicuramente nell’aria vista l’inattività dovuta ai problemi fisici che hanno costretto lo svizzero a stare lontano dai campi di gioco per oltre due anni. Non staremo ora a elencare tutti i record ottenuti e i trofei vinti nel corso della sua carriera, faremmo notte, ma è bene trasmettere ciò che ha saputo regalare al movimento e a tutti gli appassionati di questo sport in quanto a emozioni. Ha incantato il mondo del tennis per 24 anni nei professionisti con il suo rovescio ad una mano, dolce, delicato quanto preciso e incisivo, un dritto che non lasciava scampo, discese a rete con una grazia nei movimenti che sembrava danzasse con la racchetta in mano. Roger Federer non è solo un simbolo dello sport che ha praticato, è diventato un’icona dello sport in generale nel mondo, Ambassador ormai da anni e campione totale. Ha saputo emozionare come nessuno ha mai fatto, la sua classe cristallina è stata determinante per le sue vittorie insieme alla lettura delle partite. Ha tradotto in termini concreti cosa significasse amare la propria passione e investire su di essa. Parte imprescindibile della sua carriera è stata sicuramente la sua famiglia che lo ha quasi sempre seguito nei tornei in giro per il mondo, e che non ha mai smesso di ringraziare. Non troverete un singolo collega che non lo stimi e che non abbia perso contro di lui. Mancherà Re Roger, mancherà al giardino del “All England Lawn Tennis and Croquet Club” che lo ha visto trionfare otto volte, mancherà agli avversari, mancherà ai tifosi, mancherà ai media e mancherà anche a tutte le nonne. Ha fatto la storia se non fosse chiaro.

Appuntamento nel fine settimana prossimo a Londra dove Federer saluterà tutti alla Laver Cup, occhi lucidi e mano sul cuore. Non siamo pronti o forse non lo saremmo mai stati, ma si chiude così un’era, un’epoca fatta di eleganza e tanta bellezza, siamo stati fortunati. Buona vita Roger Federer, e grazie.

Leave a Response