info@davidumbrico.com
sabato, Luglio 20, 2024
Basket

NBA Christmas day

95views

NBA Christmas day

Anche quest’anno è nato Nicola Jokic

Il giorno di Natale regala sempre spettacolo grazie alle partite di cartello della NBA

Come ormai ogni anno accade, la lega di basket più bella e importante del mondo nel giorno di Natale, ci omaggia delle partite con i protagonisti migliori. Quest’anno è toccato a ben cinque match. Partiamo dai Nuggets che si impongono all’overtime sui Suns per 128 a 125 grazie al solito devastante Nicola Jokic che firma una prestazione da MVP con una tripla doppia da paura come 41 punti, 15 rimbalzi e 15 assistenze. Gran merito va anche ai compagni di merende come Aaron Gordon con i suoi 28 punti e Jamal Murray in grado di farne 26, ma soprattutto autore del canestro che ha portato Denver ai supplementari. Tegola invece in casa Phoenix a causa dell’infortunio di Devin Booker dopo solo quattro minuti per il riacutizzarsi di un problema all’inguine, ricaduta che costerà cara al primo violino dell’Arizona.

Ci spostiamo ora nel garden di uno stratosferico Jayson Tatum che con i suoi 41+7+4 schianta, insieme ai compagni di Boston, i diretti rivali di questa stagione, i Milwaukee Bucks per 139 a 118. Non bastano ai Bucks, orfani di Middleton, i 27 punti e 9 rimbalzi del greco Giannis Antetokounmpo. In casa Golden State, privi dell’infortunato Steph Curry, arriva la vittoria numero sedici in stagione contro Memphis per 123 a 109. Ottimi per i Warriors i 32 punti di Jordan Poole, i 24 punti e 9 rimbalzi di Klay Thompson e la doppia doppia di Draymond Green con 13 rimbalzi e 13 assist. Inutili invece per i Grizzlies i 36 punti, 8 assist e 7 rimbalzi del fenomeno Ja Morant. Sbancano il Madison Square Garden invece i Philadelphia 76ers contro un’ottima New York, 112 a 119 indica il tabellino finale. Padroni di casa sempre in vantaggio salvo nell’ultimo quarto dove James Harden e Joel Embiid premono sull’acceleratore chiudendo rispettivamente con 29 e 35 punti. Inutili le grandi prestazioni di Julius Randle con 35 punti e 8 rimbalzi e le doppie doppie di Jalen Brunson (23 punti e 11 assist) e RJ Barrett (17 punti e 10 rimbalzi). California contro Texas significa Los Angeles Lakers contro Dallas Mavericks; la spunta la squadra di Luka Doncic al debutto nelle partite di Natale grazie ai 32 punti, 9 rimbalzi e 9 assist messi a referto. Vani invece i 38 punti di Lebron James, punti come gli anni che compirà fra quattro giorni. Questo signore giunto alla ventesima stagione Nba, è alla sua diciassettesima apparizione al Christmas day, tanto per collezionare un altro record. Traumatico e fatale per i californiani privi di Anthony Davis il terzo quarto con 51 punti subiti. Merito della vittoria di Dallas va pure a Christian Wood che segna qualsiasi cosa e finisce il match con 30 punti, 8 rimbalzi e 7 assist condite da 4 recuperi e 2 stoppate. Ho visto di peggio.

Che dire, la notte di Natale è sempre un momento speciale. Per gli appassionati di questo sport unico è davvero un valore aggiunto avere la possibilità di arricchirla con questo bel vedere. Quest’anno abbiamo visto come i giocatori più forti hanno voluto mettersi in evidenza più che mai. Per alcuni è stato il battesimo, per altri invece una consuetudine, ma la passione e la voglia di arrivare oltre la regular season è forte e sempre presente e lo spettacolo da esibire è considerato come stella polare. Siamo al giro di boa di questa fase, con l’All Star Game alle porte e le votazioni per partecipare già al via. C’è tutto per rimanere incollati al divano e non perdersi neanche un secondo. I love this game.

Leave a Response